Friday, 11 November 2011

Ciambellone allo yogurt amarena e ciliegia



DSCN8389_ciambellone_yogurt_ciliegia_amarena



Un altro compleanno ed un'altra torta. Quest'anno, l'11.11.2011, Barbara ha compiuto 40 anni.
Avevo da tempo voglia di usare una teglia da ciambellone che mi è stata tramandata e per questioni di tempo ho dovuto scartare una ricetta più laboriosa che se riesco farò al weekend, ma questa sarà un'altra storia. Ripassate a leggere più in là!!!!!!!!!!

 La ricetta del ciambellone è quella dei vasetti, ma visto che negli ultimi mesi ho scelto di fare dolci con diverse ricette di pan di spagna, quando ho riletto la ricetta del ciambellone allo yogurt che degli amici mi  avevano dato tempo fa, ho notato che avrei potuto applicare la tecnica di lavorazione dell'impasto per il pds e ho lavorato uova intere e zucchero come nella ricetta del pds fino ad ottenere un  composto chiaro, gonfio e denso. Ci sono voluti circa 15 minuti con il Ken. Ho poi aggiunto gli altri ingredienti facendo attenzione di incorporare con delicatezza la farina e senza lavorare a lungo. Penso che anche altre ricette di ciambellone possano guadagnare da queste attenzioni. Infatti il dolce è venuto particolarmente soffice.


DSCN8396_ciambellone_yogurt_ciliegia_amarena_fetta



CIAMBELLONE ALLO YOGURT AMARENA E CILIEGIA
3 uova intere,
2 vasetti di zucchero (se lo yogurt è molto dolce potete diminuire),
1 vasetti di yogurt alla ciliegia,
1/2 vasetto di olio di arachidi,
3 vasetti di farina con  lievito,
marmellata di amarena,
zucchero al velo.

Lavorare uova e zucchero, aggiungere lo yogurt, l'olio, la farina ed il latte, amalgamando bene fra un'aggiunta e l'altra. In ultimo, versare circa metà del composto in uno stampo per ciambellone, poi con una sac a poche con una bocchetta grande fare un giro con la marmellata al centro dell'impasto e coprire con l'impasto rimanente. Così ogni fetta sarà decorata internamente da un cerchio di marmellata.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40-45 minuti. Quando è quasi freddo, togliere dalla teglia e mettere a raffreddarsi completamente. Prima di servirlo, spolveralo di zucchero al velo.









Questo post è sponsorizzato da Gustissimo.


1 comment: